Home » Comunicazione » News » Pescatori di frondo in Area Marina Protetta

Rete Regionale per la conservazione della Fauna Marina SardegnaL’AMP è nodo della rete regionale per la conservazione della fauna marina

In caso di ritrovamento di animali in difficoltà contattare il
logo emergenza in mare, guardia costieralogo emergenza ambientale, segnalazione incendi boschivi

Pescatori di frondo in Area Marina Protetta

29 luglio 2009

Si informa che in data 27 luglio 2009, a seguito della segnalazione fatta dal Consorzio di Gestione dell’Area Marina Protetta di Tavolara, il Comando della Capitaneria di Olbia è intervenuto con la M/V CP 802 in zona Tegghija Liscia ed ha provveduto a contestare ad un  pescatore subacqueo colto in attività di pesca con il fucile,  la violazione dell’ art.128 del D.P.R. 1639/68 e dell’ art. 4 del D.M. 12.12.1997 (pesca sportiva in zona vietata – pesca in zona B di un ‘ A.M.P.), punite rispettivamente dall’art. 26, comma 3, della legge 963/65 e dell’art. 30, comma 1, della legge 979/82. Per effetto del criterio del “cumulo giuridico” di cui all’art. 8 della legge 689/81, al trasgressore è stata irrogata la sanzione per l’illecito di 3096,00 euro.

 

L’Ente Gestore dell’Area Marina Protetta di Tavolara Punta Coda Cavallo commenta:

Siamo fortemente dispiaciuti che, ancora oggi i residenti nel territorio dell’Area Marina,  sicuramente a conoscenza delle regole, siano stati colti in attività di pesca  di frodo.  Queste azioni inqualificabili rischiano di compromettere gli sforzi compiuti in questi anni dall’Ente Gestore, insieme agli operatori economici del mare e ai tanti cittadini.Chi commette questi atti ignora  il valore economico di una cernia viva che nuota liberamente nei fondali di Tavolara. Questo pesce , al mercato,  vale circa 20 euro al Kg,  mentre nel suo habitat naturale costituisce la principale attrazione per il turismo subacqueo internazionale e, dunque, un importante  movimento economico che è stato calcolato intorno ai 20 milioni di euro . Per salvaguardare l’ambiente e l’economia del territorio, l’Ente Gestore dell’Area Marina Protetta di Tavolara intensificherà le azioni di sorveglianza, stimolando con forza gli organi preposti alla vigilanza, nella speranza che non si debbano più diffondere notizie di persone che volutamente compiono azioni  a danno del bene ambientale che appartiene tutta la comunità locale. 

Torna alla lista delle news

 

News


Settimana dedicata alle attività di monitoraggio dei roditori nelle...

 

Tutela e valorizzazione ambientale, educazione, comunicazione, sensibilizzazione e promozione dello sviluppo sostenibile

 

©  2011 Area Marina Protetta Tavolara Punta Coda Cavallo     Sede Legale: via Dante 1, OLBIA (SS) - 07026                                       Sede operativa:  Via San Giovanni 14, OLBIA (SS) - 07026           Telefono 0789/203013 - Fax 0789/204514 Mail:info@remove-this.amptavolara.itPec: amptavolara@pec.it 

Credits

Area Riservata

logo ministero ministero dell'ambientelogo EMASlogo Rina
Navigando il sito amptavolara.com acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.